Tartufo bianco, un gioiello selvaggio selezionato

Di origine italiana, il tartufo bianco viene raccolto solo in autunno, il che aumenta la sua esclusività.

Il tartufo bianco è una delle prelibatezze più selezionate del panorama gastronomico internazionale. La sua esclusività sta nel fatto che la sua collezione si svolge solo durante l'autunno, in particolare tra i mesi di Ottobre e dicembre, ed è quindi un prodotto di breve disponibilità e piuttosto scarso. Qualcosa che accade anche in una certa misura con il tartufo estivo, che viene raccolto tra i mesi di maggio e settembre.

A differenza del Tartufo Nero, Il Tartufo Bianco nasce selvaggio, soprattutto nella zona del Piemonte italiano. Il suo nome scientifico è tuber Magnamatum Pico, in omaggio al suo scopritore, Vittorio Pico, che identificò questa specie alla fine del XVIII secolo. È anche conosciuto come tartufo bianco D'Alba, una piccola città nel nord-ovest dell'Italia dove ogni anno si tiene un'asta internazionale di questo diamante culinario per scopi caritatevoli.

Il 'tartufo bianco', come lo chiamano gli italiani, cresce sottoterra a una profondità compresa tra i 10 e i 30 centimetri, il che rende difficile la raccolta, diventando oggetto di desiderio culinario. Questo gioiello gastronomico di pelle bianca può raggiungere sul mercato 6.000 euro al chilo.

Ciò che fa innamorare chef ed esperti culinari è il suo gusto straordinario e il suo aroma complesso e intenso, anche se molto volatile, quindi non consente la cottura. La proposta migliore è quella di utilizzarlo come condimento di insalate, pasta o piatti come il tipico risotto italiano, in piccole patatine, che vi darà un sapore unico.

Gli esperti raccomandano di consumare il tartufo bianco in un periodo massimo di tre giorni e per una conservazione ottimale deve essere conservato in frigorifero e in un contenitore di vetro. La temperatura di raffreddamento deve essere compresa tra 2 ° C e 4 ° C. può anche essere conservata in un contenitore ermetico non plastico o fango con carta assorbente o un panno leggermente umido.


Pubblicazione più antica Pubblicazione più recente